lunedì, dicembre 23, 2013

Bilancio Comunale: Cambiamenti risponde al Consigliere Giuseppe Cruciata

Viene da sorridere a leggere l’ennesimo proclama auto propagandistico e le dichiarazioni a firma del consigliere di “SìAmo Castellammare” Giuseppe Cruciata, capo gruppo in seno al Consiglio Comunale di Castellammare del Golfo.
Riportando testualmente le parole usate dallo stesso Consigliere, nel documento si legge che “… ancora una volta la maggioranza ha dato dimostrazione di operare con coscienza per il bene della collettività valutando le proposte delle minoranze per la loro bontà, mentre l’opposizione ha utilizzato un documento così importante come il bilancio per le solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche, che sanno di tutto tranne che di interesse per il paese …”.
 Forse è il caso di ricordare al Consigliere Giuseppe Cruciata e a tutti coloro che la pensano come lui,  che le “minoranze” (Forza Italia, Cambiamenti, Gruppo Misto) si trovano in tale posizione, solo ed esclusivamente in seno al Consiglio Comunale  e per effetto della legge elettorale che fa acqua da tutte le parti ; esse, messe assieme, di fatto rappresentano  la maggioranza del paese.
“Le solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche”, per citare testualmente il comunicato in questione, di certo non caratterizzano il movimento CambiaMenti e i suoi consiglieri che, in questi mesi hanno dialogato e collaborato con il  governo della città, mettendo a disposizione del sindaco, della giunta e del paese competenze, tempo e progettazione, dando quindi costante prova di un atteggiamento politico lontano da filosofie ostruzionistiche, ottenendo importanti risultati non sempre opportunamente e pubblicamente riconosciuti.
“Le solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche” ci sembra quindi appartengano più alla  “maggioranza” consiliare. Prova ne sia il dibattito consiliare per l’approvazione del Regolamento del centro diurno per disabili, da noi votato nonostante la mancata approvazione degli emendamenti proposti per migliorare un regolamento tecnicamente imperfetto.
Passando poi alla “stella polare della meritocrazia” (altra frase contenuta nel comunicato), ci piacerebbe vedere un documento che visualizzi chiaramente tutti gli incarichi e le nomine fin ora attribuite per lo svolgimento di ruoli, funzioni, manifestazioni, progetti, interventi, forniture, etc. Questo sì che sarebbe un atto di trasparenza e di dimostrazione che la meritocrazia per questa amministrazione conta ancora qualcosa, dando la possibilità ai cittadini di valutare in maniera oggettiva i criteri adottati per la selezione e le attribuzioni.
Sarebbe il caso che, quando si fanno certe affermazioni, le stesse vengano fatte con cognizione di causa, altrimenti il rischio che si ritorcano contro è alto.
Andando infine all’accusa da parte del consigliere Giuseppe Cruciata di essersi astenuti sull’approvazione del bilancio, teniamo a precisare che nei 5 mesi trascorsi tra la data di insediamento del consiglio e la data di approvazione del bilancio, non si è mai discusso dello stesso né sono stati disponibili documenti di alcun tipo al riguardo. I Consiglieri hanno ricevuto i documenti relativi al bilancio a mala pena 5 giorni prima della votazione. Ci chiediamo se secondo il Consigliere Giuseppe Cruciata è ragionevole pensare di prendere in mano un documento così importante e complesso come il bilancio di un comune, studiarlo, ed eventualmente contribuire alla sua modifica con eventuali proposte di emendamento e alla fine approvarlo oppure no, in così poco tempo.
Sappiamo inoltre che il bilancio di previsione 2013 non è un bilancio di questa amministrazione. Certamente il consigliere Giuseppe Cruciata ed altri consiglieri al secondo mandato, lo conoscono bene, poiché frutto di una programmazione dell’anno precedente. I consiglieri di CambiaMenti, essendo di prima nomina, di certo non hanno avuto modo nei fatti di contribuire al bilancio alla stessa maniera. Un eventuale assunzione di responsabilità, presuppone la possibilità di dare un proprio contributo fattivo al momento decisionale; tale presupposto è venuto a mancare durante le fasi propedeutiche all’approvazione del bilancio e ciò ha determinato le decisione di astenersi dalla votazione. D’altro canto l’approvazione degli emendamenti e la non approvazione dell’intero Bilancio è una cosa possibile, così come è possibile il contrario.

Ci rammarica dover costatare che il Consigliere di maggioranza Giuseppe Cruciata, così come tutti coloro che condividono il suo pensiero e modo di fare, sempre per quelle “solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche”, ancora una volta non perda occasione per fare polemica gratuita e sterile.

(Comunicato stampa Associazione Cambiamenti)


4 commenti:

Giuseppe Cruciata ha detto...

Arrampicarsi sugli specchi!!
Credo sia la frase più adatta per definire il comunicato di CambiaMenti con il quale si vuole giustificare l’ingiustificabile. Perfino la presunzione di mettere in discussione la legge elettorale per le amministrative, autocelebrandosi così facendo la reale maggioranza popolare, rende ancora più irresponsabile il comportamento tenuto dal suddetto gruppo.
L’argomento è chiarissimo. Un Comune per “vivere” ha bisogno di un bilancio. Il bilancio comunale è l’atto “principe” del consiglio comunale che, ricevendo la proposta da parte dell’Amministrazione, ha il diritto-dovere di approvarlo o, se lo ritiene opportuno, di proporre le modifiche necessarie per renderlo approvabile, anche stravolgendolo totalmente….MA SE LA “STELLA POLARE” E’ IL BENE DEL PROPRIO PAESE, SIA NEL PRIMO CHE NEL SECONDO CASO “LO VOTA” SENZA RISCHIARE DI DEMANDARLO A COMMISSARI REGIONALI CHE POCO CONOSCONO LE ESIGENZE CITTADINE.
Chiarito ciò, i casi sono i seguenti:
1) Se un consigliere-gruppo non presenta (emendamenti), lascia intendere che gli va bene così come proposto dall’Amm.ne e quindi di volerlo approvare senza modifiche.
2) Se un consigliere propone delle modifiche presentando emendamenti, lascia intendere che se tali modifiche verranno approvate il bilancio diverrà come dallo stesso desiderato, quindi di conseguenza approvabile.
3) Se un consigliere propone degli emendamenti e non vengono approvati dal consiglio, ha validi motivi per non approvare il documento finale in quanto quelle modifiche proposte, ritenute dallo stesso migliorative, non faranno parte del bilancio.
Il caso che ha riguardato i consiglieri di minoranza è stato il n°1 per CambiaMenti e gruppo misto ed il n°2 per il gruppo Forza Italia.
Si possono cercare tutte le giustificazioni del mondo ma le conclusioni finali per dare una spiegazione a questo comportamento da parte dei consiglieri di minoranza sono solo 2;
1) Si sono lasciati trasportare dalle “solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche”;
2) Ancora sono lontani dal comprendere le funzioni ed il ruolo che essi ricoprono.

Rimaniamo fiduciosi per il prossimo anno…… Auguri!
Giuseppe Cruciata
Capogruppo SiAmo Castellammare

Alessio ha detto...

Ho l'impressione che il Sig. Cruciata non abbia toccato (più o meno volutamente) il punto centrale che viene messo in luce dal comunicato di Cambiamenti, quoto:
"Andando infine all’accusa da parte del consigliere Giuseppe Cruciata di essersi astenuti sull’approvazione del bilancio, teniamo a precisare che nei 5 mesi trascorsi tra la data di insediamento del consiglio e la data di approvazione del bilancio, non si è mai discusso dello stesso né sono stati disponibili documenti di alcun tipo al riguardo. I Consiglieri hanno ricevuto i documenti relativi al bilancio a mala pena 5 giorni prima della votazione. Ci chiediamo se secondo il Consigliere Giuseppe Cruciata è ragionevole pensare di prendere in mano un documento così importante e complesso come il bilancio di un comune, studiarlo, ed eventualmente contribuire alla sua modifica con eventuali proposte di emendamento e alla fine approvarlo oppure no, in così poco tempo."

Non so che senso abbia accusare di "vecchie schermaglie politiche" quando si tiene all'oscuro (fino a 5 gg dall'approvazione) le opposizioni riguardo ad un documento così importante. Il bilancio comunale, proprio per la sua importanza andrebbe approvato in maniera quanto più possibile condivisa dalle varie parti politiche....certo la maggioranza non è obbligata a farlo, sarebbe quasi fantapolitica, ma allora chi è che porta avanti un modo vecchio e fallimentare di fare politica?

Mi associo agli auguri di Buon anno.

Alessio Navarra

Roberto ha detto...

Mi spiace leggere sulla pagina FB del consigliere di maggioranza Giuseppe Cruciata il commento riportato sotto tra virgolette.

"Mi viene da sorridere – per non dire altro – quando leggo su alcuni BLOG le seguenti nozioni base per apportare commenti sulle notizie pubblicate:

In questo blog il contenuto dei commenti è sotto la responsabilità di chi scrive e non di chi mantiene il blog. Tutti possono commentare, tenendo in considerazione questa premessa.

Il sistema di conteggio e tracciamento rileva e registra gli indirizzi IP degli ultimi 15 accessi al sito. Tali indirizzi IP e/o indirizzi email forniti non verranno visualizzati nel sito per evitare ritorsioni o spam e garantire la libertà d’opinione.

Si prega perciò di sottostare non solo alle leggi vigenti, ma anche alle comuni regole di buon senso, evitando insulti, pornografia o altro materiale offensivo.

Ci riserviamo ad ogni modo di rimuovere contenuti che riteniamo inappropriati, per evitare di perdere tempo nelle conseguenze che tali contenuti possono avere.

Detto ciò,

Mi chiedo se il mio commento sul comunicato di CambiaMenti non sia stato rispettoso delle suddette regole e per quale motivo non è visibile sul Blog di “CASTELLO LIBERO” nella parte riservata ai commenti.

Potrei anche continuare nel chiedermi come fa a chiamarsi Castello “Libero” un blog che nemmeno permette il “Libero” Pensiero, ma lascio il beneficio della buona fede....magari il mio commento è sfuggito ai gestori."

Il ritardo nella pubblicazione del commento è dovuto esclusivamente al mancato accesso da parte dei gestori del presente spazio allo stesso negli ultimi giorni, visto e considerato che stiamo parlando di un periodo di festività credo che ciò sia più che giustificato.

Ciò che credo si possa difficilmente giustificare è il ventilato, ma neanche tanto, tentativo di mettere in cattiva luce i gestori del blog Castellolibero, dubitando della loro trasparenza, da parte di un amministratore comunale sulla propria pagina pubblica. A che pro, poi, mi chiedo.

Mi accodo agli auguri per un felice e sereno 2014.

Giuseppe Cruciata ha detto...

Ok, diamo il beneficio della buonafede su tutto e diciamo le cose affinché possano servire ad una crescita comune e non a fini polemici.
Nulla è all'oscuro all'interno del comune. Un consigliere comunale può richiedere dagli uffici tutti i chiarimenti possibili ed immaginabili su argomenti che riguardano la nostra collettività. Se ci sono dipendenti che boicottano i consiglieri (RITENGO CHE NON CE NE SIANO), questi devono essere segnalati. Abbiamo la garanzia di un Sindaco che sin dal suo insediamento sta facendo della trasparenza e della legalità il suo cavallo di battaglia.
Ciò detto, se è vero che a causa di “governicchi” nazionali e regionali, il documento di bilancio definitivo è stato disponibile solo 10 giorni prima dalla sua trattazione in consiglio, è anche vero che ciascun consigliere poteva esaminare quello in vigore recandosi presso gli uffici finanziari comunali. In cinque mesi si potevano richiedere tutti gli approfondimenti del caso per poi avere idee più chiare al momento della trattazione del nuovo documento (esaminando solo le poche modifiche presenti).
In conclusione, quello che voglio dire a CambiaMenti è semplicemente questo: siete stati una novità positiva per la nostra città; avete in consiglio due rappresentanti che oltre ad essere delle splendide persone sono davvero in gamba. Non fatevi trascinare rischiando di cadere nelle “solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche”....
SIATE VOI I TRASCINATORI DI UN NUOVO MODO DI FARE POLITICA!
Giuseppe Cruciata
Capogruppo SiAmo Castellammare